Performance, Workshop

Anatomia Emozionale. Le vibrazioni dell’Anima

Condividi -

Una Residenza alle pendici dell’Etna all’insegna della ricerca interiore e della creatività, unendo il ludico al dilettevole.

Anatomia Emozionale. Le vibrazioni dell’Anima

Dal 16 al 20 settembre 2020 Residenza Le Vibrazioni dell’Anima 

Sabato 19 Settembre 2020 Simposio d’Anatomia Emozionale

Femminamorta – Carruba di Riposto (Catania) – Etna – Sicily

Ispirato al Trattato di Anatomia Emozionale, il ritiro è un giocoso viaggio immerso nella natura alla riscoperta della propria Anima vibrante, finalizzato alla messa in scena del Simposio d’Anatomia Emozionale, realizzato da M.A.L.A., Consapevol-Mente e Marranzano World Fest.

Una residenza per sognatori, artisti e creativi di tutte le Arti, esploratori dell’Anima e sperimentatori delle vibrazioni delle emozioni attraverso il gioco dell’Arte e del Pensiero.

Nel workshop verranno affrontate 3 tematiche tra loro connesse:

I segreti del Cuore, a cura di da Malcom Bilotta e Petulia Lera, con pratiche conoscitive ed esperienziali che affondano le proprie radici nell’antica tradizione yogica e tantrica, nella psicologia del profondo, nella terapia della gestalt, nel mito, nello sciamanismo, nel sufismo e nell’enneagramma;

Anima Vibrante, a cura da Luca Recupero, un percorso ludico-pratico in cui il suono viene indagato come strumento per scoprire, conoscere, controllare e condividere le proprie emozioni profonde;

Opificio Emozionale, guidato da Andrea Pennisi ‘Lapsus’, un laboratorio di arti performative e improvvisazione, aperto a tutti i linguaggi artistici, atto a dar voce alle emozioni per la realizzazione scenica del Simposio d’Anatomia Emozionale.

~

Iscrizioni a numero chiuso

per info e iscrizioni: +39.3287534162 trattatoanatomiaemozionale@gmail.com www.trattatodianatomiaemozionale.it www.facebook.com/events/2622723671274444/?active_tab=discussion

~

I segreti del Cuore: “Il cuore è l’imperatore del nostro regno che distribuisce ricchezze in corpo, mente e spirito. È per tale ragione che tra terra, mare e fuoco, ci dedicheremo alla scoperta dei suoi segreti. La scoperta è un ri-cordare che la stanza dell’imperatore/cuore è colma di tali ricchezze e meraviglie chiamate emozioni. Queste emozioni sono le divinità con le quali esploriamo noi stessi, le relazioni ed il mondo. Non esiste una divinità/emozione migliore o peggiore sono tutte colori della tavolozza che abbiamo a disposizione per dipingere la meravigliosa immagine che chiamiamo vita.” Petulia Lera e Malcom Bilotta

~

Anima Vibrante: “Partendo dall’utilizzo della voce come strumento sonoro, si esploreranno le diverse risonanze del corpo per poi passare alle parole e al canto. Tra gli strumenti utilizzati ci saranno la voce, il didjeridoo, gli scacciapensieri, le campane e altre sorgenti sonore utili al percorso condiviso. Gli strumenti e le tecniche che utilizzeremo sono fondati sul fenomeno naturale degli armonici, che coinvolgono il corpo non solo come “attivatore” del suono, ma anche come vero e proprio “risuonatore” che entra in vibrazione diventando parte stessa del suono. Mettendo in risonanza il corpo stesso del suonatore, e sfruttando la “magia” degli armonici naturali, questi strumenti creano un rapporto molto intimo con la persona che li pratica, permettendo di risvegliare emozioni profonde e aprire “porte delle percezioni”. Le caratteristiche di tali strumenti “magici” saranno il fulcro di una esperienza collettiva in cui corpo, suono, respiro e voce vengono “messi in gioco” in un percorso di musica d’insieme finalizzato alla realizzazione del Simposio.” Luca Recupero

~

Opificio d’Anatomia Emozionale: “L’Opificio è il luogo della trasformazione. Cogliendo le corde risonanti sperimentate nei “segreti del cuore” e nell'”anima vibrante”, daremo voce alle nostre emozioni e le sublimeremo col gioco dell’arte. Attraverso l’improvvisazione e la commistione di differenti linguaggi espressivi, perseguiremo gli studi emozionali del fantomatico Prof. Melanio Da Colìa, erudito di “mal di passione” e fantomatico autore del Trattato di Anatomia Emozionale. Al Simposio rappresenteremo i “mali” tipici del poeta e del sognatore, del guerriero e del pirata, il desiderio e la paura, che animano e contaminano i nostri ”moti de core”.  Andrea Pennisi

~

Chi siamo:

Petulia Lera di formazione artistica, lavora nell’ambito della moda per diversi anni creando un suo proprio marchio “I PROTOTIPO progetto per pezzi unici”. Si appassiona di ricerca interiore che approfondisce con numerosi insegnanti in Italia e all’estero. Esperta di Enneagramma che ha studiato con Claudio Naranjo, Paolo Quattrini oltre che con l’Ordine sufi Naqshbandi. Insegnante di yoga sciamanico di cui è docente presso la scuola di Selene Calloni Williams, counsellor a mediazione artistica, co-creatrice dei progetti Consapevol-Mente, SAND Italy (Science And Non Duality) e IAR (Imaginal Alchemy Retreat).

Malcolm Bilotta psicologo, terapeuta e insegnante di yoga. Da sempre interessato al lavoro su di sé e alla filosofia perenne di stampo orientale, esperto di Enneagramma che ha studiato con Claudio Naranjo oltre che con l’Ordine sufi Naqshbandi. Docente presso la scuola di formazione insegnanti di yoga sciamanico di Selene Calloni Williams, co-creatore dei progetti Consapevol-Mente, SAND Italy (Science And Non Duality) e IAR (Imaginal Alchemy Retreat)

Petulia e Malcom
Andrea Pennisi ‘Lapsus’

Andrea Pennisi ‘Lapsus’, autore, musicista improvvisatore, artista visivo, regista, produttore e provocatore artistico. Componente del collettivo Improvvisatore Involontario dai ’90, dal 2010 indaga l’interazione tra il suono, l’immagine in movimento e la contaminazione dei più differenti linguaggi espressivi. Autore dei testi del Trattato di Anatomia Emozionale, è ideatore e regista del Simposio, lo spettacolo teatrale ispirato all’opera. Nel 2019 fonda il M.A.L.A (Movimento Autonomo per la Liberazione dell’Arte), entità astratta, spontanea, clandestina e indipendente per la salvaguardia della libertà d’espressione dell’Arte e del Pensiero, che accoglie Maestri di Scienze Musicabili e Arti Implausibili per la realizzazione di opere immaginifiche.

Luca Recupero

Luca Recupero, musicista, ricercatore, tecnico del suono. Ha compiuto studi di etnomusicologia ed organologia nelle Università di Bologna, Roma, Amsterdam e Londra (Master in Etnomusicologia alla SOAS, University of London). Dal 1996 si dedica alla ricerca sugli strumenti della tradizione Siciliana ed in particolare sul marranzano e sui tamburi a cornice, indagando gli aspetti storici ed etno-antropologici, ma coltivando anche gli aspetti performativi. Ha insegnato e tenuto corsi su materie etnomusicologiche o legate alle tecnologie del suono presso Università e scuole pubbliche. Ha tenuto corsi, seminari e workshop sugli strumenti musicali siciliani in Italia, Svizzera, Olanda, Ungheria, Malta, Russia, Giappone. È l’ideatore ed il direttore artistico del Marranzano World Fest, evento dedicato alla promozione della cultura musicale orale in ottica locale-globale.

~

Dove siamo:

Femminamorta – Carruba di Riposto (Catania) – Etna – Sicily

Femminamorta è una villa di campagna siciliana della fine del 600, e ne conserva la storia, il fascino e la memoria. Nell’800 divenne la “Villa di Femminamorta”, dal nome della contrada in cui sorgeva che all’epoca fiancheggiava pure l’omonimo ponte, teatro di misteriose e affascinanti leggende. Era la “Casa della Vendemmia” della famiglia Pennisi baroni Di Floristella. Oggi Femminamorta è un azienda agricola, vivaio e luogo di accoglienza turistica a gestione familiare immerso nel verde. Il vecchio palmento è museo e laboratorio creativo, la cantina, rivisitata in chiave vintage, è attrezzata per accogliere occasioni d’incontro e piccoli eventi artistici. Attigua, la vecchia cucina del massaro è rimodernata ed attrezzata per preparare grandi cene conviviali. 11 le camere riservate agli ospiti, dall’ex cappella con affresco al soffitto, alla stanza della pigiatura dell’uva con il pavimento in basolato lavico, nella casa del “massaro”, l’ultima ristrutturata in chiave di comfort contemporaneo, coi nomi dei venti nel quale si affacciano. Tutto è dominato da “a Muntagna”, Mamma Etna e con vista mare. Attualmente il vivaio, dell’Azienda Agricola San Martino di famiglia, produce Chamaerops, Canapa e Avogadi. Altri alberi da frutto e ortaggi servono all’uso quotidiano di chi vive in casa e dei loro ospiti.

La Cantina di Femminamorta

Indirizzo: S.P. 2 , Strada 4, km 8 (Strada Provinciale per Riposto n. 188) – 95018 Carruba di Riposto (Ct)

Coordinate Google: 37.677085, 15.188170

~

per info e iscrizioni: +39.3287534162 trattatoanatomiaemozionale@gmail.com www.trattatodianatomiaemozionale.it www.facebook.com/events/2622723671274444/?active_tab=discussion

~

Una produzione compartecipata da

M.A.L.A., Consapevol-Mente e Marranzano World Fest

Press

Picame, Andrea Berretta on Mar 6, 2019

Condividi -

È uscito il primo Trattato di Anatomia Emozionale della storia

Qualche giorno fa è arrivato in redazione un libro insolito, il primo Trattato di Anatomia Emozionale che sia mai stato scritto. Il volume raccoglie una serie di modi dire popolari e li reinterpreta “alla lettera”, trattandoli quindi come se fossero malanni corporali veri e propri. 

Farfalle nello stomacotesta tra le nuvolelingua biforcutacuore di pietracoda di paglia, per citarne alcuni, vengono illustrati ed analizzati da un punto di vista scientifico-filosofico-poetico. Sono i mali della nostra epoca, intimamente legati alla natura emozionale dell’uomo e per questo ignorati dalla medicina fin dai tempi antichi.

Dal “Trattato di anatomia” di Leonardo Da Vinci ai giorni nostri si è detto e fatto di tutto sul nostro corpo e su come funziona […]. Ma le scienze, anche quelle più alternative e illuminate, o forse il mercato sempre più spietato, hanno sempre lasciato un vuoto enorme sulla comprensione del rapporto tra corpo e anima, alla base del nostro “stare bene”: l’Emozione

Si legge nella prefazione di Andrea Pennisi e Virginia Caldarella, autori rispettivamente delle parole e delle illustrazioni presenti nel libro edito da Peruzzo Editoriale (qui l’elenco delle librerie in cui potete acquistarlo, ma è disponibile anche online su questa pagina), che ci tengono inoltre a precisare che “nessun amante è stato maltrattato per la realizzazione dell’opera“. Il Trattato è un progetto artistico a tutto tondo che comprende disegno, parole, musica d’improvvisazione, teatro, video arte e arti performative. Chi lo desidera può partecipare alla presentazione ufficiale il prossimo 20 marzo (ore 20) al Caffè Letterario Cibo per la Mente di Taranto, per tutti gli altri c’è un sito web ricco di informazioni e contenuti extra.